martedì 22 agosto 2017

Cosa vedere e cosa fare a Budapest

Stai partendo per Budapest e ci starai pochi giorni? Ecco qui i miei 5 veloci consigli che puoi utilizzare come spunto per organizzare la tua visita nella capitale ungherese!


BUDAPEST (credit: www.salutida.com)

1) Partecipa al Free Walking Tour di Budapest 

Cosa sono i Free Walking Tour?
Sono dei tour gratuiti organizzati da associazioni del posto che vi portano in giro (a piedi) dalle 2 alle 3 ore (dipende dalla città) per il centro. Le guide sono solitamente del posto, molto alla mano e preparate.
Con questi tour avrete modo di "entrare in confidenza" con la città, gli spazi e i posti da visitare (eventualmente da poi appronfodire in un secondo momento rispetto alle vostre preferenze). Super utilissimo per ottimizzare i tempi (e quindi ancora più indicato se starete solo 2 giorni nella capitale ungherese)
A fine tour vi verrà richiesta una mancia del tutto volontaria (se non volete lasciare niente siete liberi di farlo, ma vi consiglio di premiare la buona volontà di queste associazioni).
La parte, a mio parere, più interessante di queste iniziative è che puoi interagire con le guide del posto che possono farti scoprire luoghi a cui da solo non avevi pensato, o indirizzarti verso un ristorante meno turistico ma di qualità dove assaporare le specialità del posto (come mi è capitato in questo viaggio). Insomma, l'interazione umana non ha prezzo!

Nel caso di questo tour, c'è la possibilità di partecipare anche a quello in lingua spagnola (per chi non avesse dimestichezza con l'inglese e trovasse più confortevole una lingua più simile all'italiano).

Oltre al tour "basic" (che è quello che io vi consiglio) a Budapest è possibile fare anche i tour più specifici nel quartiere ebraico o quello che ripercorre gli anni del comunismo. 
Non mi dilungo oltre e vi lascio al link del loro sito ufficiale ed alla pagina di recensioni su tripadvisor.

2) Vai alle terme 

Se vai a Budapest non puoi non andare alle terme! La maggior parte delle piscine sono ad acqua calda, ma essendo perlopiù coperte, potrete andarci anche d'estate (io sono stata ad Agosto). Sicuramente, nei mesi autunnali le terme calde hanno un sapore diverso.
Le più famose sono i bagni Széchenyi, alle quali non sono andata perchè caldamente sconsigliata dalla guida (vedi punto 1 di questo post ). Nel mese di agosto, complice anche lo Sziget, Budapest è piena di gente, e quindi andare nelle terme più sponsorizzate in qualunque guida turistica (e online) significava andare in mezzo alla ressa di gente (concetto del tutto opposto al relax che un bagno termale dovrebbe regalare).

Sono andata alle Gellért, altrettanto famose, in stile liberty ma meno affollate delle Szécheny e alle Velj Bei che ho adorato ma, andiamo per ordine.